Carta di storicità per ciclomotori 

CARTA ASI DI STORICITÁ PER CICOLOMOTORI

L’ASI non può rilasciare Certificati di Rilevanza Storica per i ciclomotori in quanto, gli stessi, non rientrano nella Definizione di “veicolo storico e collezionistico” come confermato dall’art. 1 del DM 19/3/2010.

Quanto precede vale anche per gli Attestati di Storicità. Pertanto è stato stabilito che a partire dal mese di giugno 2013 l’ASI rilascerà, per chi ne fosse interessato, una “Carta ASI di storicità per ciclomotori ” che avrà un’efficacia esclusivamente privatistica.

La Carta ASI non potrà sostituire né il CRS imposto dallo Stato né l’Attestato di Storicità per i fini fiscali.
Dal 1° febbraio 2024 il CSC per cicolomotori diventerà solo digitale e quindi si troverà un QRCODE e codice univoco UID, in alto a destra sul documento dematerializzato.

Inquadrando il QRCode con la fotocamera del proprio smartphone, si verrà indirizzati ad una pagina che da conferma della validità del documento e fornisce una sintesi dei dati principali.

I certificati dematerializzati potranno quindi essere trasmessi ai Tesserati nella modalità a loro più comoda (mail, Whatsapp, eventuale stampa…).

Non sarà possibile dematerializzare il duplicato degli ADS/Attestati emessi in passato o i Certificati d’Identità.

Questi ultimi continueranno ad essere lavorati ed emessi con le procedure finora seguite.